Normativa H.A.C.C.P:


IL DECRETO LEGISLATIVO N.193/07 (EX 155/97) E LA DISINFESTAZIONE:
Questo decreto scaturisce da una serie di atti normativi di origine comunitaria atti a garantire in
Europa la circolazione di alimenti con omogenee qualità igieniche.
Il regolamento CE 852/2004 “sull’igiene dei prodotti alimentari” definisce come condizione necessaria quella di garantire un livello elevato di tutela dei consumatori in merito alla sicurezza degli alimenti. Per la sicurezza degli alimenti devono essere avviate procedure di sicurezza basate sul sistema di autocontrollo HACCP. I requisiti del sistema HACCP devono essere flessibili al punto da poter essere applicati in diverse situazioni. Le autorità competenti, i responsabili e gli operatori del settore alimentare devono collaborare per far in modo che i controlli vengano effettuati nella maniera più efficace possibile.


INDUSTRIE ALIMENTARI
Ogni soggetto pubblico o privato, con o senza fini di lucro, che esercita un’attività
connessa ai prodotti alimentari: (preparazione, trasformazione, fabbricazione,
confezionamento, deposito, trasporto, distribuzione, manipolazione, vendita, fornitura,
somministrazione).
L’autocontrollo è una procedura pratica che si basa sull’analisi dei pericoli, individuati con il
controllo dei punti critici, tenuti costantemente sotto controllo (H.A.C.C.P.)
Questa normativa affida all’imprenditore o meglio al “responsabile” l’autocontrollo della propria
attività alimentare e gli impone la vigilanza continua di tutto il processo produttivo, della quale deve
fornire una corretta documentazione.


IL RESPONSABILE
E’ il titolare dell’industria o persona espressamente delegata con atto notorio che è
responsabile della presenza di infestanti


COSA DEVE FARE UN RESPONSABILE PER EVITARE LA PRESENZA DEGLI
INFESTANTI:

Preveder nel piano di autocontrollo uno specifico capitolo concernente un dettagliato
programma di lotta agli infestanti ripartito in tre fasi:
Il consulente esterno è una ditta di disinfestazione. Il responsabile della disinfestazione è un
competente che controlla e valuta.


PREVENZIONE:
RISPARMIARE SULLA PREVENZIONE DELLE INFESTAZIONI?

Correggere un problema sanitario costerà di più che prevenirlo


MONITORAGGIO:
I
prevenzione
II
monitoraggio
III
disinfestazione
Il monitoraggio è la verifica continua e costante della presenza o meno di infestanti all’interno
dell’azienda. Scopo del monitoraggio è quello di attivare le operazioni di disinfestazione e di
bonifica con tempestività al primo allarme


DISINFESTAZIONE:
Qualora il monitoraggio dia esito positivo, si dovrà dare inizio alle attività di disinfestazione
ATTENZIONE! Gli interventi fatti “in casa” non solo possono risultare inefficaci, ma
possono contaminare gli alimenti! Correggere un intervento fatto male costa di più che farlo
eseguire ad uno specialista


CODICE PENALE
Art. 6 Commercio di sostanze alimentari nocive
Chiunque detiene per il commercio, pone in commercio ovvero distribuisce per il commercio
sostanze destinate all’alimentazione, non contraffatte né adulterate, ma pericolose per la salute
pubblica, è punito con sanzione amministrativa pecuniaria da € 1.000 a € 6.000

Per maggiori informazioni http://www.tuttohaccp.com/utilita/sanzioni-haccp.html

Certificazione HACCP
Certificazione
Disinfestazioni
Share by: